Apre Bio.it a Milano. Il ristorante della biocucina

Apre Bio.it a Milano. Il ristorante della biocucina

Nasce a Milano, l nuovo ristorante progettato da Laurenzi Consulting per Bioitalia: Bio.it, si chiama  biocucina. Come annuncia l’insegna, il concept già testato a Parigi punta a proporre una cucina mediterranea improntata all’utilizzo di materie prime di qualità, esclusivamente bio e certificate.

L’ambiente, realizzato con materiali naturali privilegiando il riuso di legno di recupero, sorge all’interno del Parco de Castillia e vuole offrire ai commensali un angolo di verde in città, anche (e soprattutto) sotto l’aspetto gastronomico. Pur ispirato alle ricette della tradizione mediterranea, ogni settimana il menu terrà conto dell’equilibrio tra i valori nutrizionali, ma senza dover rinunciare al gusto.

Aperto tutti i giorni dalle 7 alle 22, è previsto anche un servizio take away e un corner per l’acquisto diretto di prodotti Biotalia (gli stessi utilizzati in cucina), dal pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop al paté di zucchine presentato al Salone Anuga di Colonia, ma anche cereali e zuppe di legumi, o gli infusi di limone, arancia, basilico e peperoncino pressati a freddo in olio extra vergine d’oliva biologico. Durante il weekend servizio pic nic, con i cestini pensati per tutta la famiglia.

Dario Laurenzi, che firma il format del nuovo locale, ribadisce i valori che ispireranno la nuova insegna: “Biologico, mediterraneo, italiano”. Questi sono i valori fondamentali del nostro ultimo progetto Bio.it biocucina.

Un locale sfacciatamente biologico, nella filosofia, nei processi, nelle materie prime, soprattutto grazie alla proprietà Bioitalia, che è un’importante società di selezione e distribuzione di primizie certificate del bacino mediterraneo. Un angolo verde con offerta mediterranea, scrupolosa selezione delle materie prime, un piacevole dehor e innovazione nella formula aperitivo che vedrà una proposta di tapas mediterranee in carta accompagnate da una linea di drink miscelati unicamente con liquori, sodati, mieli e confetture biologiche. Abbiamo seguito interamente la creazione e la progettazione del format, seguendo anche la formazione del personale e lo start-up.”

Obiettivo del progetto, racconta l’amministratore di Bioitalia Giovanni di Costanzo, che prevede altre aperture all’Italia e all’estero, è promuovere un’alimentazione sana, buona, ricca di ricette a base di pasta, cereali, verdure, pesce e carne (preferibilmente bianca).

Next Post:
Previous Post:
This article was written by
There is 1 comment for this article
  1. Pino at 11:53 am

    Credo che ormai vi sia una sempre maggiore attenzione, in Italia, al cucinare sano. Ben vengano queste idee nel campo della ristorazione… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *